Orizzonte, Respirare, Libertà, Tutti, Si può fare. Queste sono le nostre parole per il 2022 – Rossetti Brand Design

Parole per il 2022

Orizzonte. Quella parte di spazio più o meno estesa dove si può spingere lo sguardo e dove il cielo sembra toccare la terra o il mare. Quando si perde l’orizzonte si smarrisce qualcosa verso cui tendere, quando è ben visibile è d’ispirazione. Soprattutto, quando c’è si può sognare. Soltanto a guardarlo fa respirare.

Respirare. Fenomeno meccanico che assicura il rinnovo di aria nei polmoni. Il processo fisiologico permette lo scambio di anidride carbonica con l’ossigeno grazie alla straordinaria superficie degli alveoli polmonari: nell’uomo è stimata abbia avere dimensioni pari a un appartamento fra i 60/90 metri quadrati. Come tutti gli esseri aerobici respiriamo aria per vivere, compresa l’aria di libertà.

Libertà. Concetto ampio ed astratto con significativi risvolti pratici ma dai confini labili. Dal punto di vista giuridico “s’intende, in linea di massima, il diritto di ogni individuo di disporre liberamente della propria persona” (cit. Treccani). È dunque un concetto personale che si confronta e spesso scontra, con le libertà di altri e con la già citata “linea di massima”, un distinguo che però dovrebbe mettere d’accordo tutti.

Tutti. Siamo una cosa sola ma non siamo la stessa cosa e per giunta, siamo in tantissimi. E ci viene facile, da sempre, essere uno contro l’altro: ci basta un’idea, un’ideale, una bandiera, una squadra o un virus e alé che parte il match. E se provassimo ad abbassare il volume dell’uno contro l’altro? Magari ascoltare dei suoni nuovi? Si può fare?

Si può fare. Lo dice Frederick, il celebre professore universitario e nipote di Victor von Frankenstein, vi ricordate? Nel film culto Frankenstein Junior, Frederick rigetta le idee visionarie del nonno ma leggendo i suoi appunti si ricrede e dà vita alla Creatura. Purtroppo l’esperimento non va nel verso giusto: conferma l’imprevedibilità degli esiti nonostante la certezza dei presupposti. Insomma, qualcosa va storto, esattamente come nella vita di tutti i giorni, di tutti quanti. Non è familiare?